Sebastiano Fusco

Sebastiano Fusco, giornalista e scrittore, nelle sue esplorazioni culturali percorre territori in genere poco frequentati. Da decenni cerca di penetrare la personalità di Lovecraft, ma dispera che l’esistenza terrena gli sia bastevole al compito. Confida nell’altra.
Terrae Incognitae. Luoghi che non esistono
Terre perdute e terre nascoste, situate al centro della Terra o inabissate tra i flutti degli oceani, luoghi sognati o promessi, smarriti e ritrovati. A unire questi topoi narrativi e mitografici, che si rincorrono nel corso dei secoli e compaiono in civiltà spesso diversissime fra loro, troviamo un archetipo molto potente: un Paese lontano, difficilmente accessibile, che bisogna raggiungere ma da cui bisogna far ritorno, superando le tentazioni e le insidie del cammino. La ricerca della “terra nascosta” corrisponde all’esplorazione del nostro intimo in cerca della parte nobile di noi stessi, dell’Io superiore che trascende le semplici possibilità di una normale [...]
Ebook
ISBN: 9788882484811
€ 1.99
Cartaceo
ISBN:
€ 4.99
Pseudobiblia. Libri che non esistono
Se è vero, come diceva Jorge Luis Borges, che l’universo è un’immensa Biblioteca (e lo è, senza ombra di dubbio), allora ripercorrere le vicende dei libri equivale a gettarsi nel suo mistero. Ma il volumetto che avete tra le mani si occupa di testi molto particolari, dal Libro di Thoth al Corpus Hermeticum, dai “grimori” ai “libri maledetti”, dal Necronomicon agli immaginifici pseudobiblia del già citato Bibliotecario di Buenos Aires, dal Trattato dei Tre Impostori alle Stanze di Dzyan. In bilico tra l’esistenza e la non-esistenza, sono testi che spesso appaiono e scompaiono altrettanto repentinamente, riaffiorando dopo lunghi periodi di [...]
Ebook
ISBN: 9788882484552
€ 1.99
Cartaceo
ISBN:
€ 4.99
La metamorfosi del sangue. Autobiografia spirituale
Come ormai universalmente riconosciuto, Gustav Meyrink è passato alla storia per aver inserito, nei suoi romanzi e racconti, una serie di esperienze vissute in prima persona nei più svariati ambiti di ciò che siamo soliti chiamare “esoterismo”. Tutte queste esperienze – dallo Yoga all’alchimia, dal tantrismo alla teosofia – sono accuratamente documentate ne La metamorfosi del sangue, saggio autobiografico rimasto inedito alla morte dell’autore, risalente agli ultimi anni della sua vita e qui tradotto per la prima volta in italiano. Testamento spirituale, lunga rêverie sul ruolo del destino e sulla possibilità d’influenzarlo attivamente, inno all’Immaginazione creatrice, questo scritto può essere [...]
Cartaceo
ISBN: 9788882484330
€ 17.00
Io non sono leggenda
«Amante dell’Insolito e Scriba dei Miracoli» (come recitava il suo biglietto da visita), Jacques Bergier è un personaggio leggendario. Alcuni, addirittura, sostengono sia un viaggiatore venuto da fuori, in transito sul nostro pianeta, in attesa di tornare alla sua lontana galassia. Esploratore degli spazi infiniti, cosmonauta dello spazio interiore, nel 1960 ha fatto splendere con Louis Pauwels Il mattino dei maghi. Ha scritto parecchio: guerra segreta, fantascienza, fantapolitica, realismo fantastico... Ma c’è un argomento che non ha mai affrontato: se stesso, l’infanzia a Odessa, il girovagare per l’Europa... Della vita ha conosciuto il meglio e il peggio: la povertà, la [...]
Cartaceo
ISBN: 9788882484217
€ 20.00

riviste

La critica letteraria «ufficiale» italiana ripete di frequente a orecchio l’affermazione di Orson Welles, secondo cui i racconti di fantascienza sarebbero «le fiabe del nostro tempo». Poiché è notissimo il rapporto tra fiaba e mito, potrebbe essere logico il sillogismo «Fantascienza = Fiaba; Fiaba = trasposizione del Mito; Fantascienza = Mito». Nel nostro Paese, di questa opinione è stato soprattutto Sergio Solmi, che sin dal lontano 1953, nel saggio Divagazioni sulla science fiction, l’utopia e il tempo, scriveva che una science fiction «bene intesa» avrebbe potuto assolvere sul piano letterario alla funzione di «reintegrare mito e favola al corpo della [...]
Tratto da Lune d’Acciaio – I miti della fantascienza n 9/2015
Che Dog in inglese significhi “cane” credo lo sappiano più o meno tutti. Non so però quanti siano al corrente del significato di Dylan. Varrà perciò la pena spendere qualche parola al riguardo. È un termine che si trova nella lingua e nella mitologia del Galles, regione dove si parlava (e si parla) un idioma celtico del sottogruppo insulare brittonico, indicante cioè le popolazioni autoctone, diverse dagli anglosassoni. Nel Dictionary of the Welsh Language(1) viene fatto derivare dal termine dylanw, formato dal prefisso dy-, che indica provenienza o appartenenza, e dal sostantivo llanw, che vuol dire “marea”. Quindi: “portato dalla [...]
Tratto da Dylan Dog – Nostro orrore quotidiano n 16/2020
Il destino talvolta gioca le sue partite su una scacchiera insolita e muove imprevedibili pedine. Con l’avvento dell’illuminismo, con l’imporsi della cosiddetta “dea ragione” germinata nel sangue della barbara e immonda rivoluzione francese, con il prevalere del rozzo positivismo ottocentesco spuntato come una muffa nei maleodoranti gabinetti di chimica degli atenei tedeschi, lo splendore del pensiero magico s’era perso nel mondo, la voce stessa del divino risuonava soltanto fra i banchi di legno unto di chiese decrepite frequentate da vecchie beghine. C’era stata, sì, qualche voce isolata che aveva tentato di far rivivere la sapienza antica. Louis-Claude de Saint-Martin, il [...]
Tratto da Modernità occulta – Le radici simboliche delle arti contemporanee n 5/2013

Best seller

Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti