Horia Corneliu Cicortas

Horia Corneliu Cicortaş ha studiato filosofia all’Orientale di Napoli, dove ha conseguito il dottorato con una tesi su Mircea Eliade e l’India. Ha tradotto, curato e pubblicato testi su autori romeni, tra cui Eliade e Cioran. Attualmente insegna Religioni dell’India al Centro per le Scienze Religiose di Trento (FBK).
Il segreto del dottor Honigberger
Uno studioso scomparso in circostanze misteriose, dileguatosi senza lasciare traccia; un diario cifrato, contenente resoconti di pratiche Yoga e viaggi ultraterreni verso Regni Invisibili; una casa al centro di Bucarest che sembra viaggiare avanti e indietro nel tempo, insieme ai suoi inquilini, sfidando la nostra realtà a tre dimensioni. A far da sfondo, vera protagonista della narrazione, una biblioteca “occulta” i cui scaffali interminabili sembrano affondare nelle viscere della Terra, colmi di volumi esoterici e di antichi segreti che attendono solo di essere risvegliati. Questi sono solo alcuni degli enigmi che attendono il lettore di un racconto “magico” come [...]
Cartaceo
ISBN: 9788882484033
€ 15.00
Tutto il teatro. 1939-1970
Oltre alla storia delle religioni, alla narrativa e alla pubblicistica, Mircea Eliade non mancò di occuparsi anche di teatro, scrivendo diverse opere e confrontandosi con i grandi classici della cultura europea. Le cinque pièces - la maggior parte delle quali inedite in Italia - vengono qui raccolte per la prima volta in unico volume, arricchite da un rigoroso apparato critico e biografico: un’opera omnia drammaturgica  che getta finalmente luce su un’attività meno conosciuta, ma altrettanto importante, del grande intellettuale romeno.
Cartaceo
ISBN: 9788882483395
€ 22.00
Dayan e altri racconti
Complotti, sparizioni, trame occulte… L’Europa della Cortina di Ferro si tinge di giallo: è in questo scenario che si muovono i protagonisti dei tre racconti di Mircea Eliade qui raccolti e pubblicati per la prima volta in Italia. Un universo ai confini della realtà nel quale circolano spie, si ordiscono congiure e niente sembra accadere per caso. Niente, nemmeno i fatti singolari che travolgono i personaggi delle indimenticabili pagine letterarie dell’autore di Un’altra giovinezza. Dall’equazione ultima di Einstein e Heisenberg a una passeggiata notturna che dura in realtà giorni e notti, dalla figura leggendaria dell’Ebreo Errante a misteriosi autoveicoli che [...]
Cartaceo
ISBN: 9788882483302
€ 16.00
Ebook
ISBN: 9788882483562
€ 5.99
Salazar e la rivoluzione in Portogallo
Lisbona, 1942. Da quasi un decennio il professor Salazar è dittatore del Portogallo. La sua è una «rivoluzione spirituale», scrive Mircea Eliade, atta a reintegrare il Paese nella propria tradizione, invertendo di segno le forze che ne hanno retto la storia degli ultimi secoli. Democratismo, liberalismo, massoneria: è contro queste correnti che si è scatenata la controrivoluzione salazariana, nella costruzione di uno Stato cattolico, lusitano e corporativo. La genesi e le sorti di questo pamphlet ne fanno un documento d’eccezione per comprendere la storia del XX secolo, in un’ottica che non pretenda di scindere luci e ombre del «secolo breve», [...]
Cartaceo
ISBN: 9788882482947
€ 24

riviste

Mircea Eliade è nato a Bucarest il 28 febbraio 1907 (13 marzo secondo il calendario gregoriano, non ancora vigente nella Romania di allora). Suo padre era originario della Moldavia e aveva, nel 1907, trentanove anni, mentre la madre ne aveva ventitré ed era di Bucarest (1). Trascorre i primi anni dell’infanzia insieme alla famiglia nella cittadina di Râmnicu Sărat, dove il padre, ufficiale militare, era stato trasferito di guarnigione. “A quella città sono legati i miei primi ricordi”, dirà nelle sue Memorie (2); ricordi rivestiti dell’aura magica con cui la realtà si rivela al bambino Mircea (potremmo aggiungere, a qualsiasi [...]
Tratto da Modernità occulta – Le radici simboliche delle arti contemporanee n 5/2013
Nell’aprile del 1928, il giovane Mircea Eliade arriva in Italia, questa volta non per un viaggio di piacere – anche se il precedente, del 1927, era stato perlopiù impiegato in attività strettamente connesse al suo lavoro di studioso e giornalista – ma di ricerca per la sua tesi di laurea (1). Nonostante gli interessi orientalistici, che iniziavano a essere dominanti, Mircea aveva scelto come soggetto la filosofia del Rinascimento italiano. Questa decisione era legata alle esigenze “metodologiche” con le quali il laureando si stava confrontando, nel tentativo di “corredare” la storia comparata delle religioni (assimilata soprattutto tramite i lavori di [...]
Tratto da Il paradosso romeno – Eliade, Cioran e la «giovane generazione» n 7/2014

Best seller

Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti