Giorgio Galli

Giorgio Galli, politologo e docente di Dottrine Politiche presso l’Università degli Studi di Milano, si è occupato in particolare della storia contemporanea italiana del secondo dopoguerra, degli «anni di piombo» e dei rapporti tra politica ed esoterismo, con particolare attenzione agli elementi occulti presenti nel nazionalsocialismo.
La Seconda Guerra Civile Americana
America, primi anni Novanta di un Novecento reinventato. Un manipolo di suprematisti bianchi decide di muovere guerra al Governo Federale. Partendo da una serie di attentati terroristici, il crescendo di violenze volte a destabilizzare l’ordine costituito sfocia in una guerra aperta contro le altre etnie e quello che viene definito il «Sistema», culminando in un inquietante epilogo atomico su scala globale. Fatti, personaggi e ideologie si succedono in maniera concitata, senza compromessi, nelle pagine dei diari dell’autoproclamato «patriota» Earl Turner, trasformando questo testo in uno dei più controversi [...]
Cartaceo
ISBN: 9788882483135
€ 20
Ebook
ISBN: 9788882483135E
€ 7.99
La recita della storia. Il caso Moro nel cinema di Marco Bellocchio
Attraversando il cinema di Marco Bellocchio e soffermandosi soprattutto su Buongiorno, notte, Anton Giulio Mancino riapre il caso Moro fornendoci uno sguardo inedito su alcuni snodi fondamentali delle indagini e sulla loro rappresentazione filmica. Un testo scomodo e a tratti sconvolgente che, grazie all’accesso a nuove fonti e alle documentazioni della Commissione Moro e della Commissione Stragi, pone inquietanti interrogativi attorno a una tra le ferite più profonde della storia italiana recente. Un viaggio tra i fotogrammi del cinema e le pagine della cronaca, alla ricerca di una verità rimasta troppo a lungo nascosta.
Cartaceo
ISBN: 9788882483197
€ 22
L'impero antimoderno. La crisi della modernità statunitense da Clinton a Obama
In questo pamphlet, Giorgio Galli ci conduce alla scoperta dell’impero americano, tra le contraddizioni di una democrazia rappresentativa che sembra essere entrata in una crisi irreversibile (che potrebbe però condurre a esiti insospettabili), la follia delle stragi armate e il sorgere di movimenti estremisti spesso inquietanti, ma con cui la riflessione politica deve fare i conti – il tutto, a partire da testi controversi e «maledetti», spesso tralasciati dalla cultura «ufficiale». Se l’uomo del XXI secolo vuole tornare a essere protagonista del proprio tempo, deve confrontarsi con quella crisi della modernità della quale la situazione americana è un indice assai [...]
Cartaceo
ISBN: 9788882482817
€ 14

riviste

Il presente numero è dedicato a una presentazione dei sintomi della crisi della modernità, i quali si manifestano proprio laddove è nata, vale a dire negli Stati Uniti. Gli approcci dei saggi sono molto eterogenei fra loro, quasi questi segnali non si traducessero in una completa sintomatologia. Elemento unificante, come precisa l’editoriale, è l’antimodernismo, inteso non tanto come antimodernità ma nei termini di una messa in discussione dell’adorazione acritica e dell’esaltazione di un momento storico. Del quale, a proposito della “ideologia dei diritti dell’uomo”, sempre citata nell’editoriale, rimane fondamentale l’accettazione del concetto di eguaglianza secondo la lettura che ne diede [...]
Tratto da America! America? – Sguardi sull’Impero antimoderno n 6/2014

Best seller

Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti