ultime uscite

La terza Moschea
2025. L'avvento del partito della Verità ha spezzato in due l'Italia: a sud un regime islamico sempre più intransigente, a Nord-Est un gruppo di regioni indipendenti e laiche. In questo fragile equilibrio, l'ex commissario Visconti, liberato dalle prigioni musulmane, viene infiltrato dai servizi segreti nella Repubblica Coranica per prevenire un nuovo e definitivo scossone nei rapporti fra le due nazioni. Dieci anni prima del discusso Sottomissione di Michel Houllebecq e dei tragici eventi di «Charlie Hebdo», Pierfrancesco Prosperi ipotizza un'Europa sempre più islamizzata, non molto distante dalla realtà di oggi. La terza Moschea è l'ultimo volume della fortunata saga iniziata [...]

Riviste / blog

H.P. Lovecraft #2 - L'orrore cosmico del Maestro di Providence
«Antarès» torna a confrontarsi con uno dei capisaldi della letteratura horror novecentesca, attraverso un fascicolo contenente contributi e interviste ai più grandi studiosi del suo pensiero, italiani e stranieri. L’«orrore» cosmico del creatore del Ciclo di Cthulhu viene qui indagato come proiezione di un terribile rimosso che connota l’esistenza dell’Occidente moderno, perso in un universo sempre più minaccioso che mina le certezze e i dogmi di un’umanità votatasi al culto del progresso. Corredano il numero diversi inediti di Lovecraft, tra cui degli estratti del misterioso diario che lo scrittore tenne durante il suo altrettanto nebuloso viaggio in Italia.
Il bello di una «fiera» sta anche nelle sue stravaganze, nelle curiosità che essa regala ai visitatori, in ciò che presenta di diverso e fuori dell’ordinario. Un «salone», invece, è un po’ come un centro commerciale. I grandi marchi si notano, quelli più piccoli, che magari offrono prodotti altrettanto se non più ricercati, si perdono nel marasma. O addirittura non riescono neppure ad arrivare sugli scaffali. Al Salone del libro di Torino, per esempio, non trovate quest’anno lo stand delle Edizioni Bietti. Una casa storica, che da qualche anno è stata ripresa in mano da giovani volonterosi come Andrea Scarabelli (responsabile [...]
Dylann Roof, il pluriomicida di Charleston, è un giovane dissennato, il cui odi è stato alimentato anche dagli stupefacenti. Ma, come ha notato ieri sul Corriere Guido 0limpio, la strage ha tutte le caratteristiche di un’azione terroristica, compiuta sulla base di precisi, anche se aberranti, criteri ideologici. E non ci sarebbe da stupirsi se fosse confermata l’ipotesi secondo cui Roof ha avuto contatti con gruppi estremisti. Anche perché il suo intento d’innescare una «guerra razziale» e la sua ossessione peri i neri «che stuprano le nostre donne» trovano evidenti riscontri nei proclami di chi invoca la «supremazia bianca». II testo più [...]

La nostra rete

video

Booktrailer «La Bottega delle Illusioni»

Alessandro Haber legge Charles Bukowski

Best seller

Kill Bill Diary
Questo diario di David Carradine, come tutti i libri utili, si può leggere in molti modi. Autobiografia di una ex [...]

Articoli piu' letti

Secondo Ernst Nolte, la Rivoluzione Conservatrice fu «un movimento composto da un nutrito gruppo di intellettuali con premesse molto diverse, che videro nel marxismo e [...]
Tratto da America! America? – Sguardi sull’Impero antimoderno n 6/2014
A vent’anni dalla scomparsa dell’autore, la casa editrice Mimesis propone Lo sguardo dalla torre, opera scritta nel 1968 da Gunther Anders e mai tradotta in [...]
Tratto da L’altra faccia della moneta – Per una filosofia della sovranità politica e finanziaria n 4/2013