Oniricon. Sogni, incubi & fantasticherie

Oniricon. Sogni, incubi & fantasticherie

Howard Phillips Lovecraft
2017, pp. 334 A cura di: Pietro GuarrielloPrefazione di: Gianfranco de Turris

Oltre ad aver dettato il canone horror novecentesco, H. P. Lovecraft è stato un prodigioso sognatore. Sin dalla tenera età, le sue notti erano popolate da terribili creature senza nome, quei magri notturni che sarebbero finiti in molte sue opere. Sennonché, al posto di rivolgersi alla psicanalisi e a Freud (che definì «il ciarlatano di Vienna»), scelse un’altra, personalissima cura: decise di riversare tutto nella narrativa, passando senza soluzione di continuità dal mondo onirico all’immaginazione fantastica. I suoi sogni – non meno terrificanti dei suoi racconti – furono per lui una vera fonte d’ispirazione e meraviglia continue. Questo libro raccoglie, per la prima volta a livello mondiale, tutte le incursioni di HPL nel Regno dei Sogni, da lui raccontate direttamente, insieme alle storie che ne sono derivate. Un’immersione nell’immaginario onirico di un autore la cui penna ha stregato il mondo moderno.

Cartaceo
ISBN: 9788882483890
€ 20

Testi affini

Best seller

Stato civile. Un'autobiografia
Come il Mishima delle Confessioni di una maschera, prima di accedere alla maturità, Pierre Drieu La Rochelle avverte l’urgenza di chiudere [...]
Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti