Il contratto d'affitto

Il contratto d'affitto

Marco Passeri
2011, pp. 144

1978. Un’organizzazione rivoluzionaria affida all’ingegner Luigi Altobelli un incarico della massima importanza. Nonostante l’impegno profuso da questi nell’adempimento del proprio compito, il piano fallisce. L’organizzazione stessa, ormai in lento ma progressivo disfacimento, finisce per disperdersi e, quindi, scomparire per sempre. Da quel momento, la vita dell’uomo cambierà in modo radicale e senza possibilità di ritorno. Annullato dall’appartenenza al gruppo, cercherà di soddisfarne le estreme richieste con spirito di abnegazione, eternamente smanioso di trovare di un luogo ove porre fine alla propria esistenza. Infine insensibile al dolore come al freddo e alle intemperie, egli stesso affittuario di una vita imposta da altri, resterà sospeso nella perenne ricerca di un equilibrio interiore che, forse, non troverà mai.

Cartaceo
ISBN: 9788882482336
€ 16

Testi affini

Io non sono leggenda
«Amante dell’Insolito e Scriba dei Miracoli» (come recitava il suo biglietto da visita), Jacques Bergier è un personaggio leggendario. Alcuni, [...]

Best seller

Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti