Dragoncelli di fuoco. Il primo (non) film di Paolo Sorrentino

Dragoncelli di fuoco. Il primo (non) film di Paolo Sorrentino

Stefano Loparco
2020, pp. 140

“Paolo, Giacomo e Bruno, studenti universitari del Vomero, sognano il cinema dove non c’è. Ma quando salta fuori una videocamera professionale decidono di farlo, il cinema, da soli.
Dragoncelli di fuoco. Il primo (non) film di Paolo Sorrentino è la storia di un’amicizia e di una sfida vinta, mentre ha inizio il viaggio di Paolo «al pleistocene della felicità».
Stefano Loparco torna nella Napoli degli anni Novanta e, grazie ai ricordi di Bruno Grillo, Giacomo Matturro, Maurizio Fiume, Stefano Russo, Pappi Corsicato e Gianni Ferreri, traccia un ritratto nudo e toccante del loro amico di gioventù, il futuro premio Oscar Paolo Sorrentino, lasciando al lettore alcune pagine di grande suggestione e forse, attraverso la scelta del romanzo biografico, una scheggia di verità.
Stefano Loparco (Udine, 1968). Scrittore e saggista, è lo studioso più accreditato sull’opera e la vita del giornalista e cineasta Gualtiero Jacopetti. Tra i suoi titoli più recenti, Passeggeremo ancora tra le rovine del tempio (Il Foglio, 2018) e Addio zio Tom (Gremese, 2019). Collabora con i mensili «Nocturno» e «Mistero».”

Ebook
ISBN:
€ 1.99
Cartaceo
ISBN: 9788882484538
€ 4.99

Testi affini

L'invettiva
«Dopo ventun anni, tre settenni, hai finito, presi a dirmi, ti sei finalmente liberato da quegli ipocriti, dai tuoi capi, [...]

Best seller

Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti