David Carradine

David Carradine è stato un autentico figlio del cinema. Nato a Hollywood nel 1936 da John Carradine, divo del western hollywoodiano anni Trenta e patriarca di una delle dinastie di attori più longeve del cinema americano, arriva a cambiare il vero nome John Arthur quando un produttore gli dice che con quello potrebbe essere confuso col padre. La sua carriera resta però unica e irripetibile: attore instancabile e impreziosito, nel volto e negli occhi, da una vena di sincera e solitaria malinconia, a partire dagli anni Sessanta macina film l’uno dietro l’altro, “umiliando” le proprie doti in mediocri film di genere e di cassetta ma recitando anche per Altman, Scorsese, Hill, Bergman e, beffa o destino?, diventando celebre soprattutto per film di arti marziali, come la serie tv Kung-Fu. Infine, come già per John Travolta, è Quentin Tarantino a regalargli l’ultima consacrazione nonché il ruolo della vita. Vita che, eccentrica com’era nata e proseguita, gli chiede il conto ("bill", in inglese) in una maniera che più cinematografica non si può: Carradine viene trovato impiccato nella camera del suo albergo di Bangkok il 3 giugno 2009. Suicidio? Omicidio? Regolamento di conti? Estrema pratica sessuale finita male? No, leggenda.
Kill Bill Diary

Kill Bill Diary

David Carradine
2011, pp. 280 Traduzione di: Ilaria FloreanoPrefazione di: Giona A. Nazzaro
Questo diario di David Carradine, come tutti i libri utili, si può leggere in molti modi. Autobiografia di una ex star al tramonto che sogna il riscatto, come making of di un capolavoro, reportage sugli aspetti meno noti e appariscenti della macchina cinema, ma anche thesaurus di curiosità e spigolature intime dal cuore dello spettacolo hollywoodiano. Persino, infine, come un ritratto trasversale di Quentin Tarantino.
Cartaceo
ISBN: 9788882482442
€ 24
Ebook
ISBN:
€ 6.99

Best seller

Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti