Un'altra modernità

Un'altra modernità

Davide Bigalli
2012, pp. 256

Questo libro non è un ennesimo elogio del pensiero cosiddetto «antimoderno», alla cui disamina sono dedicati numerosi studi, ma l’analisi della possibilità di una modernità altra da quella che oggi ha dichiarato bancarotta. Una prospettiva differente che, a partire dall’Illuminismo e dalla Rivoluzione, colossi contrapposti che sorvegliano l’ingresso nel nostro tempo, emerge in figure come Chateaubriand, de Maistre e Novalis, fino a giungere a Adorno, Horkheimer, ma anche Evola e Guénon. Ripensare il concetto di moderno per assegnare un futuro al nostro presente, intrappolato in una crisi epocale. Che esista una sola modernità – questo il comandamento da infrangere per rimettersi sui binari della storia.

Cartaceo
ISBN: 9788882482596
€ 22

Testi affini

Io non sono leggenda
«Amante dell’Insolito e Scriba dei Miracoli» (come recitava il suo biglietto da visita), Jacques Bergier è un personaggio leggendario. Alcuni, [...]

Best seller

Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti