Disarmònia rerum o dell’insignificanza

Disarmònia rerum o dell’insignificanza

Massimo Zanichelli
2019, pp. 170

Uno scrittore affermato alle prese con il suo ultimo libro s’inoltra nei labirinti della propria immaginazione, esplorando le declinazioni più poetiche ed estreme del desiderio: l’amore dionisiaco, l’adulterio, l’identità sessuale, il feticismo, la pornofilia, la violenza carnale… Disarmònia rerum o dell’insignificanza intreccia una serie di racconti scabrosi, in bilico tra erotismo e noir, con i diari dell’autore, suggerendo possibili nessi, confondendo le tracce, sfidando i confini della finzione letteraria. Fino allo sconcertante finale

Cartaceo
ISBN: 9788882484149
€ 14.00

Testi affini

L'invettiva
«Dopo ventun anni, tre settenni, hai finito, presi a dirmi, ti sei finalmente liberato da quegli ipocriti, dai tuoi capi, [...]

Best seller

Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti