Rocco Moccagatta

Carlo & Enrico Vanzina. Artigiani del cinema popolare
Amati, odiati, mitizzati, derisi, rimpianti, insultati: Carlo ed Enrico, ovvero “I Vanzina”. Una griffe tra le più riconoscibili del cinema italiano, di sicuro una delle più prolifiche. Sapore di mare, Vacanze di Natale, Eccezzziunale…veramente, I fichissimi, Sotto il vestito niente, S.P.Q.R. 2000 e ½ anni fa, A spasso nel tempo e Il pranzo della domenica sono solo alcuni dei loro sessanta film. Figli di Steno, uno dei padri della commedia nostrana, hanno proseguito la tradizione di famiglia non disdegnando anche altri generi, dal giallo al melodramma. Per quarant’anni hanno raccontato l’Italia e gli italiani con leggerezza e acume, senza mai [...]
Cartaceo
ISBN: 9788882484026
€ 22.00

riviste

«Ed è più duro professare idee sbagliate che non averne» (Giorgio Soavi, Un banco di nebbia)   Titolo complicato e difficile nella filmografia di qualunque regista, l’adattamento dell’omonimo saggio di Giampaolo Pansa per il cinema e per la fiction televisiva (l’una non si dà senza l’altra, secondo una pratica molto comune nelle produzioni Rai Fiction del decennio scorso, come dimostrano anche titoli quali I vicerè di Roberto Faenza, del 2007, e Sanguepazzo di Marco Tullio Giordana, dell’anno successivo) è sembrato a molti particolarmente incongruo in quella di Michele Soavi. Che non è sicuramente un regista politico o da cinema d’impegno civile, d’accordo. Eppure [...]
Tratto da Michele Soavi n 6/2018
Che il cinema per Sergio Martino sia un affare di famiglia, anzi in famiglia, è una battuta piuttosto scontata. C’è innanzitutto l’imprimatur dinastico dato dal nonno materno, l’attore e regista Gennaro Righelli, tra i protagonisti più amati del nostro cinema dai tempi del muto fino agli anni Trenta e Quaranta, cui certamente si deve l’ingresso della famiglia Martino nell’industria cinematografica. Ma, ancor più, conta la figura del fratello maggiore Luciano, produttore fondamentale per capire davvero cosa siano stati cinema popolare e generi italiani dalla metà degli anni Sessanta almeno fino agli Ottanta (e, forse, anche un po’ dopo, quando se [...]
Tratto da Sergio Martino n 5/2017
Un piccolo orto-giardino nella campagna siciliana, ormai abbandonato dall’incuria alle sterpaglie e alle erbacce e, subito accanto, una casa in pietra, semplice, spoglia, ancora attraversata dagli echi di una vita famigliare felice e serena. Lui e lei. Un padre e una figlia. Si guardano. In silenzio. Un sorriso ne rasserena i rispettivi volti. Lui è Rocco Chinnici (Sergio Castellitto), magistrato del pool antimafia a Palermo, appena ucciso barbaramente in un attentato esplosivo. Lei è sua figlia Caterina (Cristiana Dell’Anna, da Un posto al sole a Gomorra. La serie), magistrato a sua volta – e, per inciso, autrice del libro dal [...]
Tratto da Michele Soavi n 6/2018

Best seller

Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti