Ezra Pound

Ezra Pound (1885-1972), poeta statunitense, fu la forza trainante di numerosi movimenti modernisti. Nemico dell’imperialismo statunitense e pacifista, studioso di Dante e Cavalcanti, critico musicale e letterario, fu amico di Hemingway, Eliot, Frost, Montale e Quasimodo. Viene considerato, con i suoi Cantos (Mondadori, 1972), la più grande voce della poesia americana novecentesca.
Jefferson e Mussolini
«Questo manoscritto fu da me completato e lasciò le mie mani nel febbraio 1933. 40 editori l’hanno rifiutato. Nessun mio dattiloscritto è stato letto da tante persone, né mai mi procurò una corrispon­denza tanto interessante. Viene qui stampato ver­batim, inalterato. Non ho più visto il manoscritto da quando lasciò Rapallo, finché mi ritornò sotto forma di bozze di stampa. Viene edito come testi­monianza di ciò che vidi nel 1933. La prefazione di settembre (1933) segnalava una eccitante attesa, che è diventata gradatamente più palpitante e meno promettente.» (Ezra Pound)
Cartaceo
ISBN: 9788882483388
€ 14
Ebook
ISBN: 9788882483500
€ 5.99
Carta da Visita

Carta da Visita

Ezra Pound
2012, pp. 110 A cura di: Luca Gallesi
Poesia, storia, economia: ecco alcuni degli argomenti trattati fulmineamente da Ezra Pound in questo suo biglietto da visita, che offre al lettore curioso, l’unico che ai suoi occhi meriti la fatica dello scrittore, un’intensa raccolta di pensieri e aforismi che sono altrettante munizioni per quella battaglia ingaggiata dall’autore dei Cantos contro la pigrizia intellettuale. A quasi quarant’anni dall’ultima edizione (Scheiwiller, 1974), Bietti ripropone le attualissime pagine di Carta da visita, corredate da un saggio di Luca Gallesi dedicato alla vicenda biografica di quello che fu un grande poeta e patriota americano.
Cartaceo
ISBN: 9788882482589
€ 14
Ebook
ISBN: 9788882483609
€ 4.99

Best seller

Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti