David Hume

1711
David Hume (1711-1776) fu una delle figure più affascinanti del Settecento, insofferente alle mode intellettuali, ai conformismi del tempo e “scomodo” per le sue posizioni etico-politiche. È entrato nel pantheon della filosofia moderna con opere come Trattato sulla natura umana (1739-1740), Saggi morali e politici (1741-1742), Ricerca sull’intelletto umano (1748) e Ricerca sui principi della morale (1751).
Contro Rousseau

Contro Rousseau

David Hume
2017, pp. 152 A cura di: Spartaco PupoTraduzione di: Spartaco Pupo
Giganti della filosofia moderna, Hume e Rousseau furono due pensatori agli antipodi. Da una parte il diplomatico, il pensatore politico che rifletté sui caratteri nazionali e sul senso dell’Europa, dall’altra il fuggitivo, il naturalista, precursore di quella venerazione dell’altro che spesso cela un profondo odio di sé… Nonostante ciò si conobbero e frequentarono, tanto che Hume si spese con il re d’Inghilterra per aiutare l’autore del Contratto sociale. Ma l’iniziale amicizia degenerò ben presto in lite furibonda: senza ragione Rousseau iniziò a sproloquiare contro l’amico, che rispose con questo pamphlet, acuto e tagliente, mettendone a nudo debolezze e fissazioni. Pubblicato [...]
Ebook
ISBN: 9788882483715
€ 4.99
Cartaceo
ISBN: 9788882483722
€ 14.00

Best seller

Stato civile. Un'autobiografia
Come il Mishima delle Confessioni di una maschera, prima di accedere alla maturità, Pierre Drieu La Rochelle avverte l’urgenza di chiudere [...]
Autobiografia involontaria
Maurizio Nichetti è famoso come regista di Ratataplan, Ho fatto splash, Ladri di saponette, Volere volare, che sono stati visti [...]

Articoli più letti